L’osservatorio

image_pdfimage_print

L’osservatorio

Con la convinzione che la declinazione italiana di una rete di città unite per la promozione della mobilità sostenibile, e in particolare per l’avvio del processo di pianificazione che vede nei PUMS il principale strumento di azione, possa consentire di stringere un rapporto più diretto con le città, concentrando l’attenzione sui bisogni e sulle aspirazioni delle città italiane, il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare dà vita all’inizio del 2016 a ENDURANCE ITALIA – Osservatorio PUMS, attraverso l’erogazione di un contributo all’Associazione Euromobility che ne cura la gestione.

PUM e PUMS in Italia

Per una panoramica sui PUM approvati e sullo stato dei PUMS in Italia (aggiornata al 21 marzo 2017), consulta le due sezioni dedicate.

La rete delle città aderenti

grafico_LO_20170901

Attualmente, aderiscono alla rete 49 Comuni e agglomerati di Comuni italiani.

– La somma degli abitanti di tutti i Comuni che hanno aderito a ENDURANCE Italia – Osservatorio PUMS rappresenta il 19,7% della popolazione italiana

– La somma degli abitanti di tutti gli agglomerati, cioè i Comuni che hanno aderito a ENDURANCE Italia – Osservatorio PUMS comprensivi dei Comuni di prima cintura o dei Comuni facenti parte della rispettiva Città Metropolitana, rappresenta il 36,2% della popolazione italiana.

L’Osservatorio si pone l’obiettivo di aumentare il numero di Comuni aderenti e quindi la percentuale di popolazione coinvolta.

I dati contenuti in questo sito sono disponibili gratuitamente per l’uso, il riutilizzo e la distribuzione da parte di chiunque anche per finalità commerciali, fermo restando l’obbligo di indicarne la fonte di provenienza e di riutilizzarli secondo gli stessi termini per cui sono licenziati da questo sito.